Feeds:
Articoli
Commenti

Martedì 13 aprile alle ore 17 e 17 minuti stavo passeggiando con un Amico in via Manzoni ed ho visto 4 sacchi neri:

Mi sono fatto fotografare ed ho postato: Sono sempre in allerta, ma accompagnato da un sostenitore…
Giovanna Coinu su Facebook ha commentato: A te i ” Nas ” fanno un baffo!!!

Ho iniziato a spostarli col piede fuori dallo spazio segnato in giallo ed ho notato oltre all’adesivo del CEM Ambiente anche che da un sacco usciva del liquido che non era acqua:

Poi dopo lo spostamento ho iniziato a telefonare in Comune sia ai Vigili che all’ufficio Ambiente perchè CEM Ambiente come memorizzato sul mio telefono fanno un orario ridotto ed ho avuto la conferma telefonando.
Ieri mattina mi sono riposizionato sul posto dopo aver scritto sempre su Facebook:
Stamattina stazionerò nei pressi dei 4 sacchi aspettando e telefonando dopo le ore 9 al CEM Ambiente perché ieri sera ho telefonato al 800342266 dopo le 17 e non era più operativo come da orario(CEM Ambiente 9-12.30 e 14.30-17, sabato solo al mattino). Post scriptum: meno male che ieri non era sabato!
Ho visto un furgone fermo davanti al Comune di CEM Ambiente, ma è partito senza fermarsi da me dove il parcheggio era occupato da un’auto con tanto di permesso per disabili:

Ho precisato: Meno male che il Tenente Colombo ha spostato i 4 sacchi col piede!

Per scrupolo ho anche un altro contro: L’altro parcheggio è pure occupato!

Data che erano già le ore 9 passate ho telefonato a CEM Ambiente (con rilascio del mio nominativo) che doveva contattare il Comune x una conferma di discarica abusiva x poi ritirare i 4 sacchi.
Sono andato via per una commissione urgente ed al ritorno ho trovato la bella sorpresa ma con le macchie per terra:


Post scriptum: sono stato contattato come ex Assessore dalla Responsabile dell’Ufficio Ambiente che dal suo Collaboratore ringraziandomi perchè ho segnalato i 4 sacchi spostandoli e che hanno provveduto a ritirare.

Ho iniziato il I° aprile a scrivere, ma non è uno scherzo ne tantomeno il pesce d’aprile!
Come ex Assessore(2011-2015) del Sindaco “uscente” coi suoi Soci posso scrivere che saranno ricordati come quelli che non vogliono critiche e dibattito. Se qualche avversario politico, giornalista o cittadino osa criticarli chiedono nomi con cognomi e denunciano come hanno già fatto col giornalista Stefano Dati, con me e con la Consigliera comunale Elena Bornaghi; poi fanno lavorare le loro amiche Avvocatesse purtroppo politicizzate a sinistra.
Prima hanno mandato avanti un loro amico che ho indennizzato in minima parte nonostante la sua richiesta di 2.000,00 € poi lievitati l’anno dopo a 20.000,00 che ci ha fatto spendere soldi in avvocati e cause, ma da ex Presidente sportivo uscente non è stato rieletto neppure nel Comitato Soci COOP Lombardia.
Il processo in corso nel Tribunale di Milano del Sindaco “uscente” contro il giornalista per del prosciutto ammuffito trovato nella mensa scolastica si concluderà con le ultime 2 udienze del 16 aprile e del 3 maggio.
Nel 2019 per aver detto la verità come Tesoriere sul Carnevale ho dovuto spendere soldi con la mia Avvocatessa.
Ho presenziato a tutte le udienze nel Tribunale di Lodi per il baretto dell’Ananasso al “Pignone” dove 2 Dipendenti comunali hanno rischiato il licenziamento ed il Vice Sindaco “uscente” era assistito da ben 2 Avvocatesse.
Nell’aprile 2020 in un post sulle mascherine regalate e sulla pettorina indossata delle mie 2 ex colleghe Assessore sono stato purtroppo denunciato ed a settembre andrò in Tribunale a Milano, spero che mi chiamino presto sia per la denuncia fattami dalla Capogruppo “Etica” in quanto figlia della Presidente della cooperativa “La Goccia” e per le denunce che ho fatto io all’ex senatore con la moglie che mi ha mandato anche al Pronto Soccorso.
Buona PASQUA!
Quest’anno si voterà per il nuovo Consiglio comunale, ma anzichè a fine maggio al 10-11 ottobre
; le elezioni primarie del Centro sinistra previste per il 21 marzo sono state spostate al 9 maggio con solo 2 candidati anzichè 4 come 10 anni fa(Vittorio Caglio, io, Roberto Maviglia e Simona Merisi) ma non tranquille, mentre queste sono molto competitive, sponsorizzate e costose con manifesti rimasti appesi abusivamente oltre le scadenze del 12 marzo per l’ex senatore coperti dalle colombe di Pasqua e del 20 marzo per il Vice Sindaco “uscente” coperti in parte dal Caneva e venerdì dagli auguri della US Pierino GHEZZI 1958 col mio commento:

Finalmente ieri i manifesti della US Pierino GHEZZI 1958 con gli auguri di “Buona Pasqua” hanno portato la pace dopo la scorrettezza politica nella propaganda delle elezioni primarie sinistre a Cassano d’Adda(Mi)!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Speravo in una candidatura Sindaco di una donna finalmente come Virginia Raggi la “Regina di Roma del M5S” dopo la mia esperienza politica non solo di eletto 3 volte in Consiglio comunale(ben 2 volte nel 1990 e nel 2011) ma soprattutto di altre 2 volte come primo dei non eletti con 2 donne elette come la Sindachessa Rosa Casati nel 2001 e la Consigliera comunale Elena Bornaghi nel 2016.

Post scriptum: sto aspettando venerdì 16 aprile per l’apertura del ponte sopra la ferrovia per la Tangenziale e l’arrivo dell’Esercito per controllare il fiume come promesso dal Sindaco “uscente” nell’estate scorsa.

Probabilmente si voterà il 10 e l’11 ottobre prossimi.
Le Primarie nella sinistra sono “molto competitive e costose” e si faranno forse domenica 21 marzo, ma solo tra 2 candidati Sindaco: Natale Ripamonti dei Verdi della lista “Cassano Etica Ecologista” e Vittorio Caglio del “PD”.
Rispetto a 10 anni fa quando eravamo in 4 candidati: Roberto Maviglia x “Cassano Etica Ecologista”, Vittorio Caglio, Simona Merisi della “Sinistra x Cassano” ed io con “Di Pietro Italia dei Valori”; io ho rinunciato e la competizione dopo le primarie nell’ottobre 2010 si è protratta sino a metà maggio 2011 tranquillamente tanto che nell’ultimo giorno ho girato in tutte le 3 feste dei candidati.
Faccio solo 2 osservazioni ai moltissimi volantini distribuiti in città ed una precisazione sulla lista dei sostenitori dei verdoni:
1) l’ex senatore ora pensionato si è dimenticato dei suoi primi 20 anni di “politico estremista contestatore di sinistra” non solo in Consiglio comunale;
2) il Vice Sindaco “uscente” ha ringraziato pubblicamente anche me senza citarmi per i 4 anni di collaborazione in Giunta dal 2011 al 2015;

3) ho telefonato ad un sostenitore in quanto era l’unico Presidente di una società sportiva che utilizza gli impianti comunali avvisandolo che se cambiasse Amministrazione comunale rischierebbe di perdere il suo posto e si è fatto cancellare.

La destra cassanese aspetta la spartizione dai 3 Direttivi provinciali milanesi nei vari comuni al voto, mentre il Referente Giovanni Albano di “Fratelli d’Italia” ha rinunciato e sono rimasti in lizza Fabio Colombo per la “Lega” ed Andrea Savino di “Forza Italia”. Sembra che l’ex candidato Sindaco destro del 2016 Mario Albè si ritiri, ma viaggia sempre misteriosamente col socialista Giacomo Forcella che ci aiutò a fine 1992 a sfiduciare l’ex Sindaco Giorgio Costa.
Al centro forse ci saranno 3 liste civiche col candidato Sindaco Marco Galbusera(ex funzionario comunale a Cassano ora in 2 comuni: Marudo e Vidigulgo) con la mia lista civicaCassano Obiettivo Comune” del 2016 capeggiata da Elena Bornaghi e “Noi x Cassano” coi Consiglieri comunali Andrea Moretti e Marco Canali del “Gruppo Misto” perchè entrambi fuoriusciti dalla “Lega” il primo ed il secondo dal “PD” dove era entrato nel 2015 dopo le mie dimissioni anzichè entrare in “Italia dei Valori con Antonio Di Pietro.
Probabilmente anche il M5S farà la sua lista dove è ritornato l’ex candidato Sindaco del 2016 Antonio Rizza e come ho dichiarato sul settimanale con Sandro Colombo precisando che utilizzerò anche la mia civica del 2006 “Cittadini di Cassano COLOMBO” col motto ancora attuale “TANGENZIALE SUBITO!

Post scriptum: sto facendo un sondaggio sui vari candidati cassanesi 2021 e nel 3° aggiornamento sia su Facebook che in Città dove hanno votato sinora 65 Cassanesi in 8 giorni: 1) Sindaco: Marco Galbusera 31, Andrea Savino 9, Vittorio Caglio 7, io 6, Natale Ripamonti 5, Sandro Colombo 4, Mario Cerri e Fabio Colombo 2. 2) Vice Sindaco: io 53 e Roberto Maviglia 3. 3) Presidente del Consiglio comunale: Ugo Sarao 17, Andrea Moretti 3, Luigi Cerrato e Giacomo Gm Forcella 0. 4) Assessori: Mario Lomini 28, Elena Bornaghi 16, io 10, Antonia Dattola e Sarah Caruso 7, Mario Cerri 4, Giovanni Albano, Tommaso Aresi, Fabio Colombo, Marco Crippa, Simona Merisi e Stefano Pasciuti 3, Valerio Brambilla, Paolo Levati, Arianna Moreschi e Ferruccio Passoni 2, Massimo Ughini 0.

Quest’anno nella mia Città di Cassano d’Adda(Mi) si voterà come a Roma, Milano, Torino e nei comuni vicinori destrorsi come Treviglio(Bg) ed Inzago(Mi) che ci hanno bagnato il naso in questi 5 anni sia come consenso da parte dei Cittadini che come opere realizzate per migliorare il Comune e la sua macchina.
Venerdì è uscito questo articolo di Stefano Dati su “Il Giorno”:

Scendo anch’io in campo elettorale con 2 listeM5S che dal 2018 sta al Governo dell’Italia e Cittadini di Cassano COLOMBO che ho utilizzato nel 2006 con lo slogan “TANGENZIALE SUBITO!”.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nel nostro programma metteremo poche cose, ma fondamentali per migliorare la nostra Città.
Il primo dicembre avevo postato questo post https://cassanodadda.wordpress.com/2020/12/01/dopo-2-mesi-di-silenzio-il-tenente-colombo-cassanese-cioe-il-sottoscritto-batte-anche-il-sindaco-sul-tempo-x-la-foto-del-tricolore-comunale-col-consiglio-secretato-e-scopre-forse-una-truffa-dell/
e riporto solo la frase inerente all’argomento di questo post:

Dopo la mia solitaria vittoria al Referendum di – 345 parlamentari  nel mese di settembre, ho superato anche un ottobre di fuoco nelle Associazioni locali e minacciato di “Esproprio proletario” da un ex senatore per il suo “vitalizio” ed aggredito manualmente dalla moglie, ma il tutto è in preparazione alle elezioni comunali 2021 dove forse mi presenterò col M5S.

Siccome ieri ho incontrato il mio omonimo Sandro Colombo che giocavamo a calcio insieme in difesa nella US Pierino Ghezzi all’oratorio San Giovanni Bosco ma politicamente abbiamo sempre avuto idee differenti, mentre dall’aprile 2019 siamo entrambi del M5S ed eravamo rappresentanti di lista alle elezioni europee; Sandro ha fatto il Consigliere comunale di Forza Italia all’opposizione col Sindaco Rosa Casati dal 2001 al 2006 e poi nel 2007 sino al 2011 il Sindaco Edoardo Sala l’ha nominato Direttore della Casa di Riposo “Belvedere”.

Post scriptum: dato che ieri abbiamo votato entrambi sulla “Piattaforma Russeau” per il Sì o per il No al Governo Draghi, abbiamo deciso di far votare i Cassanesi la nostra candidatura a Sindaco del M5S appena sapremo quando si voterà.

Ieri il Presidente della Repubblica Mattarella ha invitato a non andare alle elezioni anche per avere i fondi europei di 206 milioni di € ed occorre lottare contro la Pandemia. Quindi io spero nel Governo Conte3 ma a mezzogiorno incontrerà Draghi.

Come ex bancario e tifoso del M5S è scontata la risposta soprattutto per il COVID e non solo in Italia come ieri sera fuori dallo stadio di San Siro a Milano prima della partita di calcio i tifosi interisti, ma anche perchè è capitato in Israele a Gerusalemme per il funerale del rabbino.


La Città di Cassano d’Adda(Mi) voterà come ad Inzago e Treviglio(Bg), ma come ex Assessore “sinistro” con Antonio Di Pietro ora passato al M5S prevedo il bis dei Sindaci vicinori “destri” ed il cambio completo dopo 5 anni di nulla dall’arrivo della tappa del Giro d’Italia 2016 appena prima delle elezioni, ma col buco negli sponsors a spese dei cittadini; sono sportivo, ma non si può strapagare i calciatori così tanto soprattutto adesso perché Leo Messi sta passando al Paris Saint Germen.


A Cassano stanno facendo “propaganda spudorata a spese dei cittadini” in questi ultimi mesi di campagna elettorale: Turismo, Ospedale, RSA, Centro Riuso, TE.CA. e Tangenziale.

I giovani vandali devono essere puniti? Sì, ma non solo quelli estremisti del 20062!

Mentre ci sono quelli bravi che si allenano alla sera, anche in questi mesi all’aperto col freddo e nebbia per prepararsi alle gare di pattinaggio regionale disputatesi nel fine settimana scorso nel pattinodromo dedicato a “Dino Galliazzo”.


Nella mia Città di Cassano d’Adda(Mi) qualcosa non va?
Il Consiglio comunale forse si farà a febbraio con la presentazione delle 2 relazioni della Commissione d’Inchiesta RSA preparate per Natale sui 31 decessi su 70 ricoverati purtroppo col record negativo nelle Case di Riposo da Treviglio(Bg) a Vimodrone.
La nostra Casa di Riposo “Istituzione Belvedere” ha un’ala terminata nel 2015 con 3 piani ancora vuota.


Per il Sindaco “uscente” è più importante presenziare a fine mese a Milano per premiare Liliana Segre come “cittadina onoraria” di Cassano d’Adda, dove non ha mai vissuto; infatti non sarà a fine anno( 31 dicembre, ma 31 gennaio) coi “ilink” che riprodurranno su Facebbok e forse gestiranno il TE.CA. ancora senza gestore?
Giovedì ho letto sui giornali la pubblicità di A2A e l’illustrazione del nuovo piano industriale con la volontà di fornire il teleriscaldamento a Milano e comuni dell’interland milanese col punto di partenza dalla centrale di Cassano e gli altri possibili progetti; perchè sul sito del Comune il Sindaco “uscente” (a cui compete come incarico) non pubblica i verbali della “commissione di controllo A2A” fermi purtroppo al 4 ottobre 2017?

Ieri ho fatto con mia moglie una passeggiata lungo il naviglio Martesana sino a Groppello dove ho incrociato in auto il Vice Sindaco “uscente” Vittorio Caglio(mio ex amico), ma la pavimentazione alla “Conca” è ancora pericolosa e c’erano tutte le luci pubbliche accese con la solita griglia pericolosa dove lui ci passa sempre in auto proprio sopra ogni giorno da quando ha cambiato casa.

Siamo scesi al “Pignone” e poi abbiamo attraversato i 2 ponti sul fiume Adda prima quello in cemento e poi quello di ferro ricoperto di legni che divide il confine Milanese dal Bergamasco; poi al Cimitero dove mi hanno confermato che è il Comune che lo gestisce benissimo, ma col solo appalto dell’estumulazione che tra poco scadrà; poi dopo aver riattraversato il fiume abbiamo incontrato la cugina di mia moglie, cognata del Sindaco “sinistro” Raffaele Assanelli mio amico di gioventù.

Incontriamo quasi a Groppello altre nostre 3 Amiche e 2 parenti della cugina; purtroppo con ricordi pessimi di Cassano dopo 5 anni dove ha stravinto il Sindaco “uscente” nel 2016 senza ballottaggio; in quasi 5 anni ha fatto nulla sinora tranne il TE.CA. inaugurato con caduta di una signora sui gradoni senza protezione e svenimento del Sindaco “uscente” ma ingestibile sinora, 3 cimiteri gestititi dalla cooperativa “La Goccia” presieduta da madre e fratello della Capogruppo di “Cassano Etica Ecologista” e Centro sportivo comunale “Giacinto Facchetti”.
Ho salutato le 2 donne e sono entrato nel Centro sportivo con tanti cartelli per raccogliere le deiezioni dei cani, posizionati dagli Alpini che hanno la sede nell’ex casa del Custode; purtroppo l’albero è caduto sotto il peso della neve; per fortuna la pista di sci di fondo sintetica del CAI non c’è più perchè avrebbe potuto coinvolgere qualche sciatore e non solo.
Ho insegnato come Istruttore grazie al mio Maestro Valerio, papà di Mario Pizzuti.
Stamattina sono ritornato al Centro sportivo quasi distrutto non solo dalla recente nevicata come i palloni dell’ex bocciodromo e quello di fianco con porta vandalizzata e parete scorrevole semi aperta, ho fotografato sia la recinzione distrutta davanti al campo di calcio con una transenna incatenata da lungo tempo e la pista di skateboard con la recinzione in legno semidistrutta.
Oggi pomeriggio altro giretto con mia moglie all’isola Borromeo non sorvegliata dalla Cooperativa “Solleva”, ma invasa dai cani soprattutto “levrieri” con deiezioni ovunque nel parco nonostante il cestino apposito e purtroppo la porta del recinto per cani è da sistemare; l’opera d’arte pagata dai Cassanesi ormai è irriconoscibile.
Purtroppo la neve c’è ancora come il mucchio in piazza Garibaldi appena dietro al Presepio della Pro Loco e su alcuni passaggi pedonali o piste ciclabili.


Quì riporto solo le fotografie, mentre il testo completo si può leggere sull’altro blog https://cassanodadda.wordpress.com/Cassano d’Adda: notizie e problemi

Ares gioca nella neve
“Case basse” col rudere del Linificio Canapificio di Cassano d’Adda

Pallone del Tennis SporTrend afflosciato sotto il peso della neve

Infopoint illuminato, ma distrutto in mezzo alla bianchissima neve

Il bel “Murales” davanti alla chiesetta del Revellino sotto il Castello
Chiesetta del Revellino
Castello
Scalinata dopo il passaggio sotto il ponte sul canale Muzza
Torretta di Villa Maggi-Ponti col ristorante Julia

Balcone panoramico del Castello
Luna, 2 faretti ricoperti di neve in mezzo ai 2 pilastrelli con quello illuminato a sinistra e l’altro vandalizzato a destra
Sottopasso dedicato a “Valentina
Cascina Regoledo
Senza i bastoncini ho fatto fatica a scendere ed a risalire
Villa Borromeo ristrutturata da Roberto Laboni
Eccomi nel libro del medico Luigi Cernuschi “I PILASTRI” della Pinacoteca Cassanese
Via Tornaghi col marciapiede pulito da Stefano, sporco, pulito da me e sporco
Alberello caduto nel parcheggio di via Rossini, ma che disastro? Sì! Ma chi avrà piantato quegli alberelli così fragili?
Via Ponchielli col solito cestino strapieno di rifiuti( dovrebbe curarlo il mio Amico Andrea Locatelli, ma metterò una videocamera) col battiscopa che userà la “Befana” il 6 gennaio ma è elettrico.

Post scriptum: ieri un ricordo bellissimo da Facebook degli anni precedenti come il viaggio in Russia nel 2017 con Adda Viaggi Srl, Presidente della TREVICASS con la campionessa europea Martina Vergani ed Assessore non solo allo Sport con l’unica volta che ho indossato la fascia TRICOLORE come Assessore allo Sport per i Campionati Italiani di Pattinaggio a Cassano d’Adda(Mi):

Ma se io pago il passo carraio, chi dovrebbe pulire il marciapiede e la strada davanti a casa mia?
La pioggia di oggi aiuta il “Sindaco uscente” pulendo i passaggi pedonali e tutte quelle strade, e sono tante dimenticate dal Comune; da lui mi aspettavo soluzioni alle segnalazione dei Cittadini non giustificazioni e sfide ai “leoni da tastiera” come quelle scritte nel suo post per l’emergenza neve; per fortuna alle prossime elezioni non ci sarà come candidato Sindaco, chiunque arriverà al suo posto non potrà certo fare peggio di quanto ha fatto lui per la città; è scivolato sulla neve caduta in Città e questo è il saluto finale a tantissime-i Cassanesi delusi da 10 anni di promesse e parole.

Ecco il “Garibaldino da tastiera” col telefono portatile di casa, impegnato( in cucina sul computer col cellulare, con la macchinetta fotografica, con l’agenda inseparabile e c’è pure la montagna come Marco Travaglio) nello scrivere la lunga storia non solo di fine 2020

Inizio questa storia con la pubblicazione di 5 fotografie su 35 personaggi Cassanesi copiate dal volumetto de “I Pilastri” Pinacoteca Cassanese di Luigi Cernuschi col nobile intento di raccogliere fondi per il restauro della statua di San Giovanni Nepomuceno posizionata sul ponte dell’Adda, posto a protezione delle nostre acque.

Autore-Medico
Sindaco “uscente”
Elena Bornaghi Consigliera comunale
Angelino Colombo(io) “Attraverso le difficoltà fino alle 5 Stelle”
Prefazionista Marco Galbusera
Statua di San Giovanni Nepomuceno posizionata sul ponte dell’Adda

Nel 2001 mi sono ricandidato per la terza volta, ma nella lista civica di Rosa Casati che mi aveva promesso l’assessorato allo Sport in quanto unico candidato nella sua lista di “Italia Dei Valori con Antonio Di Pietro”, ma non sono stato rieletto nonostante fossi sempre in giro con lei osannandola ed a fine mandato risultavo il primo dei non eletti; noi appoggiavamo lei ed io ho fatto pure una settimana di ferie, mentre i “Verdi furbetti” propagandavano solo la loro lista ma c’erano anche DS e SDI in coalizione.
Roberto Maviglia è stato nominato Assessore ai Lavori pubblici ed Ambiente.
Purtroppo Casati, Maviglia & Soci si sono opposti al casello autostradale di BRE.BE.MI. nella frazione di Cascine San Pietro, pensando che la Tangenziale risolvesse il problema del traffico in centro paese.
(Copiato da “Fuori dal Comune” del dicembre 2005)
Roberto Maviglia, Assessore ai Lavori Pubblici: per la tangenziale c’è stato il parere positivo nella “Valutazione di Impatto Ambientale” perchè la legge prevede che i grandi progetti di viabilità debbano essere sottoposti ad uno studio che verifichi se il progetto proposto è compatibile con l’ambiente in cui viene inserito oppure no e nel caso di Cassano lo studio ha preso in considerazione tutti gli aspetti ambientali connessi con questa nuova opera: dall’inquinamento atmosferico, al rumore generato dalle auto, alla raccolta delle acque bianche, all’inserimento nel paesaggio. L’aspetto probabilmente più delicato è stato quello relativo all’inserimento nel paesaggio. La costruzione di un nuovo ponte determina inevitabilmente una ferita nell’ambiente fluviale, e per questo nella elaborazione del progetto si è cercato di minimizzare questa ferita sia mantenendo il ponte il più vicino possibile al ponte storico della ferrovia, che richiamando alcuni elementi architettonici e dei materiali utilizzati per il ponte ferroviario. I prossimi passi dopo aver concluso l’iter di valutazione di impatto ambientale il progetto è pronto per essere messo in Gara. Siamo ormai veramente alla vigilia dell’apertura dei cantieri!
La realizzazione del Centro Culturale-Auditorium è uno degli aspetti qualificanti del programma politico amministrativo 2001/2006 (approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 16 giugno 2001 con deliberazione n. 7). La Giunta Comunale ha approvato il progetto preliminare in data 8 gennaio 2004 con deliberazione n. 6. Il Consiglio Comunale ha approvato l’inserimento dell’opera nel programma dei lavori pubblici in data 16 gennaio 2004 delibera n. 3. 
Era previsto al centro sportivo nell’area feste ancora vuota, ma poi abbandonato a fine mandato perchè sono arrivati divisi appendendo anche manifesti con critiche reciproche.
Maviglia ha fatto realizzare da una ditta di Verona sia in viale Rimembranze che lungo l’alzaia della Muzza una PASSEGGIATA molto cara ai Cassanesi, che partendo dal Dopolavoro e passando sotto le imponenti mura fortificate del castello, seguiva il corso della Muzza congiungendosi poi con viale Rimembranze. Purtroppo si sono staccate le lastre di marmo incollate sopra e sui pilastrelli in ferro arrugginitisi subito con delle luci vandalizzate o rubate.
Maviglia ha fatto incrementare la rete di piste ciclabili, anche con quella per la Frazione di Cascine San Pietro diventata famosa per “colpa di qualcuno in Comune” tanto che si è bloccata contro il ponte della ferrovia.
Nel 2005 siccome ero il primo dei non Eletti tra i Consiglieri comunali ho fondato la lista “CITTADINI DI CASSANO – COLOMBO” (Febbraio 2006) ed ho vinto su 44 candidati la classifica de Il Sindaco ideale “La Gazzetta della Martesana” del 13 febbraio 2006 col seguente post sul mio blog politico angelocolombosindaco il blog del candidato sindaco della lista cittadini di cassano a cassano d’adda: “Ringrazio chi mi ha votato”
Ecco la classifica finale scelta dai cittadini: Colombo, Mapelli e Sala, il trio vincente.
Voti al 10 febbraio.
 1°  Angelo Colombo      210
 2°  Lorenzo Mapelli       138
 3°  Edoardo Sala          114
 4°  Achille Brivio           109
 5°  Gaetano Assanelli     61
 6°  Aristide Caramelli      58
 8°  Mario Cerri                47
 9°  Rosa Casati              45
10° Roberto Maviglia        40

Nell’Assemblea del 4 aprile 2006 l’Architetto Alberto Raggio ha parlato dei problemi dell’inquinamento e di quanto non ha fatto l’attuale amministrazione e di quello che ha fatto di sbagliato come le doppie piste ciclabili davanti al Liceo che tolgono spazio ai parcheggi ed alla fermata dei bus.
Ho preso la parola sottolineando che c’erano più di 50 persone presenti, nonostante le 2 partite di coppa (Inter e Milan), mentre erano presenti solo in 45 all’assemblea dei Verdi, che a Cassano hanno un senatore, un consigliere provinciale, il presidente del consiglio comunale e l’assessore candidato Sindaco.
Il 21 aprile ho fatto una Raccolta firme “Salviamo Cassano – TANGENZIALE SUBITO”.
Mercoledì 17 maggio alle 20 e 30 al parco Belvedere è stato organizzato da  “la Gazzetta giornale dell’Adda” un confronto pubblico tra gli 8 candidati Sindaco. Erano presenti 7 candidati: Angelo Colombo, Edoardo Sala, Marina Coppo, Roberto Maviglia, Rosa Casati, Serafino Generoso e Sergio Bestetti; mancava Carlo Fatuzzo, impegnato a Bruxelles, ma sostituito dal capolista ex democristiano Mario Bezzi.
Il I° giugno ho postato: GRAZIE ai 266 elettori! Ringrazio i miei collaboratori ed i componenti della mia squadra che mi hanno dato la possibilità di ottenere 266 voti e di dire GRAZIE agli elettori che ci hanno votato.
Forse si poteva fare di più, ma la concorrenza era fortissima (8 candidati Sindaco con 17 liste).
Il Sindaco uscente Rosa Casati, l’ex Sindaco Sergio Bestetti e l’ex Assessore regionale Serafino Generoso pensavano di andare al ballottagio, ma sono rimasti esclusi; mi ha superato anche l’assessore uscente Marina Coppo, mentre ho battuto l’europarlamentare Carlo Fatuzzo.
Gli assessori uscenti sono usciti malconci da queste elezioni ottenendo poche preferenze: Luisa Fiocchi 3^ con 23 preferenze, il capolista Pietro Ferlisi 5° con 36 ed Augusto de Stasio 8° con 11.
In questi giorni i 2 candidati al ballottaggio per diventare Sindaco (Edoardo Sala e Roberto Maviglia) stanno trattando con gli avversari per apparentarsi. Probabilmente dopo il ballottaggio assisteremo a delle grosse sorprese come l’eventuale esclusione di partiti e movimenti dal consiglio comunale. Che vinca il migliore!
Scadeva il 3 giugno alle ore 24 il termine degli apparentamenti per il ballottaggio tra i 2 candidati Sindaco: Edoardo Sala e Roberto Maviglia.
Aveva iniziato Sergio Bestetti lasciando liberi i suoi elettori ed augurando buon lavoro al futuro Sindaco, ma ho concluso dichiarando che “lascerò libertà di scelta ai miei elettori in quanto la mia squadra ed i sostenitori sono sia di destra che di sinistra, ma inviterò tutti i cittadini di Cassano ad andare a votare in quanto c’è in gioco il futuro del paese”.
Ho accettato gli inviti dei 2 candidati che nei colloqui mi hanno fatto proposte di collaborazioni sportive; Maviglia mi ha prospettato anche la possibilità dell’apparentamento che ho subito rifiutato se ne avessero fatto parte anche Marina Coppo e Rosa Casati, cioè voleva dire riformare l’ammucchiata del 2001 dove soltanto il sottoscritto non ha avuto “NULLA”, nonostante la promessa che mi aveva fatto Rosa Casati nel suo ufficio al 3° piano del comune: “Sarai tu il mio assessore allo sport e tempo libero”.
La richiesta esagerata di 2 candidati “Vice-Sindaco con delega ed Assessore” è stata giustamente rifiutata; mi sembrava di assistere alle trattative del “mercato delle vacche”, senza voler offendere i contadini in quanto sia le mie origini che la parentela sono contadine.
Era scontato anche l’apparentamento con Maviglia di altri 2 candidati che si erano messi in proprio per una sottile e strana tattica di qualche oscuro stratega. E’ stato scomodato anche l’europarlamentare Fatuzzo che quest’anno non ne imbrocca una; è stato bocciato anche a Treviglio dove metteva in campo coi “Pensionati” Ermanno Gavazzi, consigliere uscente e consigliere provinciale di Bergamo con la moglie assessore in comune.
Treviglio merita una piccola riflessione perchè la politica è strana ed imprevedibile: nel 2001 la destra conquistava il consiglio comunale, ma al ballottaggio vinceva la sinistra con Zordan che sceglieva lo sconfitto Rozzoni come Vice-Sindaco pur di non farsi commissariare ed ha governato con la destra che si è separata in queste elezioni dove si sono affrontati 5 candidati Sindaco con 17 liste perchè la 18^ non è stata ammessa per ritardo ed errori; al ballottaggio di domenica prossima l’ex-Sindaco di sinistra Minuti appoggerà il candidato della destra Zordan che affronterà la candidata di sinistra Borghi.
Domenica sera si è scatenata la lotta dei manifesti: gli uomini di Sala avevano coperto sabato notte anche i miei negli appositi spazi, avvisandomi solo la domenica mattina; gli uomini di Maviglia hanno coperto quelli abusivi con manifesti bianchi con scritte relative allo spreco di risorse del comune per ricoprire i manifesti abusivi e ringraziavano Sala. 
Ho fatto denunce per i miei manifesti, poi ho scoperto anche i 2 colpevoli, ho appeso dei manifesti fuori dagli spazi ed al centro sportivo ho assistito ad una scena tra giovani ed un vigile non in divisa, ma che si reputava in servizio (24 ore su 24); il vigile era accompagnato da un nonno, ex Sindaco, che si divertiva a strappare i miei manifesti come un bambino. Sulla porta dell’acquedotto ci sono ancora 4 miei manifesti; forse nessuno osa toglierli perchè alla cascina Volta ci sono nato e quando ero Presidente della Croce dell’Adda ho salvato una signora che a gennaio si era buttata nelle gelide acque del naviglio Martesana;  i ringraziamenti dell’interessata e dei suoi familiari per il salvataggio sono stati più graditi che le medaglie od i riconoscimenti che hanno ricevuto altri cassanesi.

Smettiamola una buona volta e comportiamoci come adulti che vogliono andare in comune per governare il paese facendo esclusivamente l’interesse dei cassanesi e cercando di risolvere i veri problemi che ci sono per migliorare Cassano: tangenziale, inquinamento, ristrutturazione dell’ospedale, aiutare solo chi non ha soldi per arrivare a fine mese, casa e lavoro a chi non li ha, ma con precedenza ai cassanesi!
Il 3 ottobre Assemblea pubblica a Cascine San Pietro. Nell’assemblea di ieri sera il saloncino dell’oratorio era strapieno di cittadini che volevano sapere del sottopassaggio e delle nuove decisioni delle Ferrovie.
Hanno parlato il consigliere Riva, poi il vice-sindaco Conforti, poi l’assessore Lomini ed infine il Sindaco Sala.
Si è notata subito l’assenza della vecchia maggioranza di Rosa Casati(Maviglia, Gaiardelli, Costa e Coppo), mentre c’erano Albano, Caramelli, Paolo Casati, Generoso e Legnani. Ai diversi interventi dei presenti hanno risposto i 4 amministratori: a fine mese si riaprirà il doppio senso di circolazione sulla strada per Rivolta e sarà aperta la nuova strada sotto il vecchio ponte della ferrovia; i residenti di Cascine avranno un pass per transitare sulla vecchia strada che passa dietro a Bucca ed un Vigile sarà presente un’ora dalle 7 e 30 alle 8 e 30 per controllare i contrassegni. l cittadini di Cascine hanno votato sulle due proposte: – chiusura di 2 mesi e mezzo per la sistemazione del vecchio sottopassaggio di Via Castellazzi –  chiusura per un anno per la costruzione del nuovo sottopassaggio. La maggioranza dei presenti ha votato per la seconda proposta che 
era quella prevista dall’accordo del 1997 con le ferrovie. Infine il Signor Cogliati ha esposto la problematica della cascina Lina che sta subendo da 3 anni i lavori ferroviari(polvere, rumori e disagi) tanto che i fiori muoiono e le persone si ammalano; la questione era stata sottoposta al Sindaco Rosa Casati che doveva organizzare un incontro con le ferrovie per sapere che futuro avrà la cascina; Conforti ha investito del problema Lomini che è un dipendente della Ferrovia.
13 ottobre Sistemazione del viale Rimembranze??? Su CASSANO VERDE di ottobre hanno scritto “I lavori di sistemazione di viale Rimembranze sono finiti prima delle elezioni…”Finalmente l’altro giorno via Trento è stata sgombrata o hanno rubato i materiali edili (pozzetti di cemento e tubi di plastica) rimasti per tutto questo tempo di fianco all’abitazione dell’ex assessore Luisa Fiocchi. In campagna elettorale ho criticato i lavori troppo costosi (cancellate e colonnine di ferro rivestite di lastrine di marmo incollate) e l’impresa costruttrice era stata scelta così lontana per l’esperienza nelle piste ciclabili, ma abbandonava ogni giorno tolle di vernice vuote, scarti di materiali edili, ecc. Chi percorre il viale partendo da San Dionigi si trova dopo cento metri in mezzo alla strada un tombino pericoloso perchè si trova 10 centimetri sotto il livello stradale; chi parte dalla stazione ferroviaria trova in cima alla salita la strada dissestata. Quando piove e per qualche giorno successivo sconsiglio di transitare sul viale a piedi o con la mountain-bike senza parafanghi per non bagnare piedi e schiena perchè l’acqua piovana resta in strada e nella canalina di scolo che non sono in pendenza. A metà viale nella zona sosta c’è un cancelletto non montato, ma appoggiato all’inferriata.
I LAVORI DI SISTEMAZIONE DEL VIALE SONO VERAMENTE FINITI???

Il 31 ottobre ho scritto Elezioni comunali del 28 e 29 maggio 2006.: …2) Roberto Maviglia non era voluto da tutti gli alleati; come assessore ha fatto troppe cose, ma senza farle bene perchè nessuno controllava i lavori (rotonde, dossi, pista di pattinaggio, isola Borromeo, strade distrutte dal teleriscaldamento) ed ha iniziato le piste ciclabili senza finirle( Viale Rimembranze e Cascine San Pietro); ha fatto delle figuracce come per le 2 nevicate col responsabile amico “verdone” Andrea Passera. 3) Rosa Casati come Sindaco è stata una delusione, si è impuntata coll’Auditorium e non ha saputo fare il lavoro di squadra coi 4 assessori a tempo pieno; 5 degli 8 candidati sindaco erano con lei nel 2001; il primo a scappare ed a criticarla sono stato io perchè mi aveva promesso l’assessorato allo sport e poi nel 2002 non è riuscita ad inserirmi nel consiglio dell’Istituzione Belvedere perchè doveva accontentare Luisa Ghidini ed i partiti che l’avevano sostenuta e poi stava aspettando la risposta dell’ex-direttrice Carla Bertelli; è rimasta sola con l’ex-assessore Augusto de Stasio che ha preso solo 11 voti, nonostante 5 anni di spettacoli con migliaia di presenze.

Mi candidai a Sindaco nel 2006 giungendo 7° su 8, ma ben in 5 eravamo alleati ed ha vinto la destra con Edoardo Sala che personalmente ho appoggiato al ballottaggio perchè i “sinistri” mi hanno chiesto l’appoggio senza avermi dato nulla prima sia come Assessore allo Sport che Servizi sociali o Bilancio senza lascarmi il posto in Consiglio.
Maviglia come Consigliere d’opposizione dal 2006 al 2010 ha fatto opposizione dura con denunce ed esposti sia a Milano che a Roma, tanto che scoppiò “Cassanopoli” con le dimissioni del Sindaco Edoardo Sala e con l’Assessore Marco Paoletti che ha pianto nel Consiglio comunale famoso di fine anno 2010 dove anche il Vice Ambrogio Conforti e l’ex Sindaco leghista Sergio Bestetti pagarono e finirono inquisiti od in carcere come padre Paolo e figlio Alessandro Casati.

Dall’11 maggio 2009 ho aperto questo blog politico prima con “Italia dei Valori con Antonio Di Pietro” e dal 2016 come Angelo Colombo con Elena Bornaghi con “Cassano Obiettivo Comunee dal 05 gennaio 2010 Cassano d’Adda: notizie e problemi, dove si possono controllare tutti i post non solo cassanesi che ricorderò ora in parte.
Nel 2011 mi sono candidato come capolista nell’IdV che ha preso 377 voti nella coalizione col candidato Sindaco Roberto Maviglia conquistando il 9° consigliere su 10 di maggioranza; con 98 preferenze sono stato il 10° tra i candidati consiglieri.
Nel luglio 2015 mi dimisi per un’infelice frase sulle donne nonostante avessi chiesto pubblicamente scusa, ma avevo criticato i capi col mio cavallo di battaglia “Abolire i vitalizi” e gli intrallazzi di palazzo per favorire gli “Amici degli amici” anche se di colore politico opposto.
Nel 2016 c’è stata la vittoria di Maviglia senza ballottaggio per l’arrivo della tappa senza utili per il Comune ma con gli sponsors del “Giro d’Italia col ricordo di Gianni Motta ” che ha festeggiato il 50° anniversario della vittoria del Giro nel 1966:


Ho sostenuto Elena Bornaghi che è stata eletta Consigliera comunale subito dopo le destre col candidato Mario Albè, battendo gli esclusi: M5S, Andrea Savino con 2 liste civiche e l’Avvocatessa Imma Sannino.

Maviglia è stato eletto il 26 ottobre 2016 Consigliere delegato a Risparmio energetico 20-20-20, Edilizia scolastica C+ Milano Metropolitana
So soltanto che ogni mercoledì si reca a Milano ed ogni tanto c’è qualche articolo sui giornali od internet.
“Cesaretto” doveva ogni settimana salutare Arianna Censi, la “Vice Capa del Sindaco Sala” con delega alle “Infrastrutture” così:
Ciao, novità per la mia Tangenziale?
Ora i lavori stanno procedendo speditamente e termineranno forse col “buco sotto la strada permettendo” la settimana prima delle elezioni per cambiarlo.

Arianna Censi “Vice Capa del Sindaco Sala” con delega alle “Infrastrutture”


In quasi 5 anni gli errori di Sindaco & Soci “incompetenti” come le tante parcelle degli Avvocati(ricorso perso per il Parco Adda Nord e 2 dipendenti per l’Ananasso), ristrutturazione Infopoint al Dopolavoro soltanto inaugurato e mai aperto, bike sharing quasi inutilizzato, “vacche” del Sindaco difese soltanto dalle animaliste e dal mio Consigliere regionale Luigi Piccirillo del M5S:

Centro del Riuso, dall’asilo al cimitero col verde tutto alle cooperative amiche, gestione del TE.CA., S-Vendita della rete del gas ad A2A, esproprio scaduto per colpa dei Dipendenti o dell’Assessora “uscente” Merisi ed il mutuo fatto dal Comune anzichè dal gestore del Palazzetto con piscina, ma perchè lo sconto anche per il COVID?


Il 2 aprile scorso(pesce d’aprile in ritardo?) è stata inaugurata la Bretellina della Tangenziale ed eravamo noi 10 ciclisti più numerosi dei politici per il COVID:

Articolo del giornalista Stefano Dati del 20/12 su “Il Giorno”: Con delibera n° 208 del 16 dicembre la Giunta, dunque, ha concesso il patrocinio legale per il procedimento penale a carico dei due dipendenti coinvolti nel caso Pignone versando 34.257 € con tutti gli imputati assolti. “Gli uffici comunali – fa sapere il sindaco Roberto Maviglia – valuteranno se ci sono gli estremi per recuperare queste somme da chi di dovere”.

Infine il mio post su Facebook di qualche giorno fa:
Buongiorno, a chi mi legge e forse anche al Sindaco “uscente” Roberto Maviglia(ok lo posso ancora condividere) che non posso commentare sulla sua pagina perché mi aveva denunciato x il Carnevale 2019 e dovrei non criticarlo x altri 4 anni.
Alcuni commenti non li vedo perché ne ho bloccati già 52 su 5.000 Amici-nemici.
L’Infopoint è stato inaugurato dall’ex Direttore del Parco Adda Nord condannato con l’ex Consigliera comunale della lista del Sindaco anche se prima destrorsa. La cooperativa COCLEA legata al Parco doveva assumere delle persone, forse Cassanesi x tenerlo aperto in collaborazione con la Pro Loco che ha aperto 1 anno fa la nuova Sede in “SpazioCittà” ma che è aperta solo 3 mattine(10-12 giovedì e sabato ed il Gruppoguide Cassano la domenica), mentre il Carnevale dove sono rientrato come Tesoriere dopo 1 anno voleva aprire anche il martedì x riavere la sede lì in quanto nato in Pro Loco col “Musichere” (Battista Legnani); dato che ci sono di mezzo io non si può e pertanto non mi sono ricandidato come Segretario-Tesoriere in PL x altra furbata. Purtroppo l’Infopoint al Dopolavoro non ha un WC e quando il bar è chiuso al mattino, il Dopofficina sopra che manteniamo noi Cassanesi e fa concorrenza al TE.CA. ha i suoi orari e porta voti ai “sinistri” non solo coi dipendenti della cooperativa ma coi giovani insieme ai familiari, infine anche il Tennis ha orari pomeridiani(lunedì-venerdì) e serali, quindi i dipendenti o i turisti dove possono andare in bagno? Adesso i “lecchini” si scateneranno, ma spero che il nuovo Sindaco faccia rientrare in Pro Loco il Carnevale e dev’essere aperto l’Infopoint assumendo Cassanesi con un accordo coi 3 gestori del Dopolavoro x i bagni in quanto quelli chimici non sono proprio adatti; infine una videocamera controllata dai Carabinieri non sarebbe male, oppure farla controllare da dipendenti comunali(Vigili o neo-assunti).
Non avevo capito che hanno distrutto tutto l’Infopoint ed è anche aperto

Selfie dall’interno dell’Infopoint
Infopoint distrutto

19/12 Dov’è finito il cordolo del marciapiede sparito dall’angolo tra le vie Alzaia Martesana ed A.Riboldi nella mia cascina Volta?

Eccolo dov’è finito perché il Proprietario dell’auto che ci era finito sopra l’ha spostato sul marciapiede ed insieme l’abbiamo avvicinato al muro. L’altro giorno un camion che stava facendo manovra l’ha staccato come qualche mese fa. Sistemato poi da un residente provvisoriamente, ma si è staccato ancora. Scommettiamo che prima di Natale lo sistemano? Parola da spiato in quanto sono l’unico che fa opposizione ai miei ex sinistri! 🤓


21/12 Perché il Sindaco “uscente” non comunica settimanalmente i contagi? I 244 del 20/11 non lo sapevo proprio!


24/12 articolo sul settimanale “Gazzetta della Martesana-Adda”: Raccolta firme senza il mio nome nonostante il mio foglio con 37 firme per “illuminare il parchetto” di fronte alle scuole per i ragazzi che sono state protocollate per il Sindaco con altre 74 firme:



Concludo coi Consigli comunali dove non posso più partecipare dal vivo con commenti e risate in compagnia che mi mancano moltissimo coi verbali miei notturni; purtroppo è pesante vederli a puntate il giorno dopo se non ci sono di mezzo sabato, domenica e festivi; martedì prima degli Auguri del Sindaco è successo questo:

Stamattina ho augurato Buon Natale, ma con una precisione in quanto ho fatto il Volontario per la “raccolta alimentare” davanti all’Eurospin ed ho dato la disponibilità come centralinista per 2 venerdì pomeriggio per l’U2 in quanto come Presidente “uscente” dei Soci COOP Lombardia c’è un mio mantenuto; mi hanno purtroppo dirottato là e stamattina non ho retto più perché dò fastidio in quanto sono l’unico non allineato; quindi dopo la foto dell’ottobre 2019 col Sindaco, l’Assessora Arianna Moresci e Giorgio Costa il Presidente( ex Sindaco dal 1990 al 1992 perchè l’abbiamo sfiduciato):

Ecco il Volontario che ha augurato: Buon Natale! Ho appena abbandonato il Gruppo Whats App del Forum del Volontariato Sociale perché su 54 iscritti solo i 7 Amministratori possono inviare messaggi e fare gli Auguri! Perchè non si può neppure ringraziare?

Per chiudere il Natale 2020 ho appena portato fuori dal cancello umido e vetro, ma ero curioso di vedere se il pezzo di marciapiede era ancora staccato ed ho fatto 4 passi salutando 3 Amici alla mia cascina Volta! Purtroppo Sì, ma chi avrà avvicinato il pezzo all’angolo più illuminato? Forse Babbo Natale? 🤓

Post scriptum: purtroppo non riesco a caricare altre foto! Sto aspettando la relazione della “Commissione d’Inchiesta RSA” presieduta dalla Consigliera comunale Bornaghi col Segretario leghista Albè che è in fase di pubblicazione in questi giorni di festa natalizia, nonostante ci sono stati quasi metà dei ricoverati deceduti non solo Cassanesi durante l’ondata di COVID scoppiata nei primi mesi di quest’anno; ho chiesto più volte pubblicamente le dimissioni di “Cesaretto”, non solo perchè sono un discendente del “Garibaldino” Filippo Erba ma perchè richiedevo già nel 2006
“TANGENZIALE SUBITO !!!”.




Ieri sera ho visto su RAI 3 Report perché sono stato iscritto alla CISL per ben 36 anni(dal 1971 in British Petroleum Italiana sino al 1975 e poi in BNL sino al 2007) ed ho fatto il Sindacalista x quasi 2 anni come Rappresentante dei cassieri in Banca Nazionale del Lavoro a Milano, prima di aprire l’Agenzia di Trevglio(Bg) nel 1993.
Ieri ho seguito e commentato in diretta con foto.
Il Sindacato CISL ha minacciato Report di querela ed attivisti sindacali hanno copiato messaggi x boicottare la trasmissione.


Il Presidente dei pensionati CISL Piero Ragazzinin che ha dichiarato: Non prendo soldi dalla Federazione.


È stato commissariato in 7 giorni perché ha criticato la Furlan con una lettera del Segretario generale Bonfanti dei pensionati.


Il Proboviro Pierangelo Raineri aveva più di 2 incarichi, ma con moglie e figlio assunti in enti vicini alla CISL.

Meno male che l’iscrizione CISL da lavoratore dipendente a pensionato non è stata automatica, altrimenti avrei pagato per 12 anni ogni mese la quota, quindi ben 144 quote.


Pietro Cerrito ha cenato e pernottato con la carta di credito CISL nel ristorante con Bed & Breakfast della figlia.

L’ex Sindacalista FIM CISL Bentivogli, amico del “politicante” Calenda è stato cacciato per ispezioni a Segretari non allineati ai Capi.



Dirigenti espulsi o premiati a simpatia.


Gianluca Tartaglia ha fatto avere a tutti i lavoratori 100.000,00 € con la conciliazione contrattuale.


Savino Pezzotta ex sindacalista e politico: c’è un clima di terrore in CISL con “Bastone & Carota”!


Maria Teresa Ciminniti in Sicilia: l’Ente di Formazione della CISL è passato al PD e poi sono stati licenziati.


L’informatore Giovanni Migliore si è salvato anziché difendere i lavoratori licenziati.


A Latina hanno costretto i lavoratori anche stranieri ad iscriversi alla CISL!


Maurizio Ori ha salvato il commissariamento proponendo il voto segreto perché non allineato con Luigi Sbarra, assunto poi da ANAS come sindacalista ma per quanti giorni?
Ecco la Segretaria generale Furlan che ha avuto il 18% in più di contributi, mentre Sbarra Segretario CISL della Calabria è stato assunto anche all’ANAS.