Feeds:
Articoli
Commenti

Nel 2010 e nel 2015 avevo postato sull’altro mio blog:

https://cassanodadda.wordpress.com/2010/08/29/festa-della-cappeleta-alla-pandina/

https://cassanodadda.wordpress.com/2015/10/12/statua-della-madonna-di-fatima-a-cascine-san-pietro-con-polemiche/

Quest’anno anche don Silvio Aboletti( parroco  di Cascine) si è lamentato pubblicamente dell’assenza del Sindaco Roberto Maviglia e dei suoi politici:

Domenica scorsa c’è stata la Festa della cappella alla Pandina con la Santa Messa alle ore 8 ed alle 20 e 30 il Rosario con la fiaccolata partita dalla cascina Bruciata con i parroci don Silvio e don Giansante Fusar Imperatore, ma purtroppo sia il Sindaco che i suoi catto-etici-comunisti erano assenti:

Al Sindaco ed ai suoi catto-etici-comunisti fa male il fumo delle candele di Cascine San Pietro e della cappella alla Pandina?

Direi proprio: Sì!

Annunci

Ho visto il bel murales, sotto il ponte lungo il naviglio Martesana, fatto di ricente dai giovani cassanesi; è un bel cartello d’ingresso per chi transita per la città di Cassano d’Adda a piedi od in bicicletta:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Purtroppo la realtà è molto diversa!
Ci sono “mendicanti” davanti a negozi e farmacie; il giorno del mercato c’è l’invasone tanto che arrivano anche dai paesi vicini e con qualsiasi mezzo, nonostante la presenza dei Vigili, dei Carabinieri e dei Carabinieri in pensione.
Domenica scorsa ho scritto su facebook postando la seguente foto:
Signor Sindaco Roberto Maviglia, ieri mattina verso mezzogiorno c’era un venditore con 2 esposizioni all’ingresso della farmacia in via Vittorio Veneto. Gli ho detto che non si può, ma ha fatto finta di non capire.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

25 amici hanno apprezzato o contestato, ma sono seguiti 44 commenti.
Martedì pomeriggio al funerale del dottor Giovanni Filardo non c’erano i Vigili sia all’ingresso che all’uscita dalla chiesa San Zeno, in via Vittorio Veneto, e neppure in piazza Garibaldi che in via Mazzini; mercoledì della settimana prima alla processione serale stessa storia, ma mi sono improvvisato Vigile.
Davanti al supermercato UNES in via Manzoni ci sono almeno 3 passaggi pedonali, ma sono tutti sbiaditi e non si sa quale usare per attraversare la strada in sicurezza:

Venerdì mattina in Comune presso i Servizi Sociali stavo parlando con Emiliano Proietti, che stava aspettando che gli dessero dei soldi per dei servizi che ha effettuato con la Croce dell’Adda, è passato il Sindaco Roberto Maviglia e l’abbiamo salutato.
Nel pomeriggio ho fatto un giretto in bicicletta verso la stazione ferroviaria dove c’è un murales estivo cassanese con una donna in costume da bagno:

In corso Europa, tranne i marciapiedi nuovi presso la rotonda vicino al ponte, manca la protezione per ciclisti e pedoni che passano sul ponte perchè distrutta in qualche incidente stradale, sulla rotonda c’è ancora un cartellone della Sagra di Cristo Risorto avvenuta a luglio e l’ultimo segnalatore di plastica arancione per il controllo elettronico della velocità era a terra:

In piazza Garibaldi il vetro della cabina telefonica è rotto da mesi ed i pezzi di vetro sono nell’aiuola:

 

Sono stati tolti alcuni cestini dell’immondizia affinchè alcuni incivili, smettessero di buttare sacchetti della spazzatura domestica nei ridotti cestini pubblici arricchiti dell’adesivo del CEM Ambiente, ma il problema non è stato risolto:

Le strade della città sono malconce, sembra bombardato il rialzo pedonale davanti alle scuole ed alla sede del PD di Renzi in via Quintino di Vona dove si trovano ogni settimana i “capi” della politica cassanese per decidere il futuro cassanese col PGT( Piano di Governo del Territorio), “Linificio”, terreni vari e “Cinema Giardino”:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Concludo con le asfaltature che non ho mai visto così perfette, precise, accurate nel pulire persino i tombini e togliere i residui di catrame anche dalle aiuole:

Stavo scherzando, come avrete ben visto dalle fotografie.
La città di Cassano è la peggiore dell’area metropolitana milanese?
Purtroppo Sì, anche se il Sindaco Roberto Maviglia è stato rieletto un anno fa e subito dopo è stato eletto anche in “Milano Città Metropolitana” con deleghe importanti perchè appoggiato dal PD; settimana scorsa l’abbiamo visto in televisione perchè ha sostituito all’Idroscalo il Presidente Sala e l’anno prossimo sembra che si candiderà in Regione col PD nella lista di Gori.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Post scriptum: ho messo per il Sindaco la fotografia del cestino sempre pieno di sacchetti vari, di fronte a via Ponchielli n° 7 in quanto ci abitava l’amico ambientalista Maurilio Lavore, scomparso troppo presto.

 

Tommaso Mapelli è diventato “Campione del mondo di canoa” in Austria a fine luglio conquistando la medaglia d’oro.
Tommaso è stato festeggiato sabato nella sede del “Canoa & Kayak Club” all’isola Borromeo di Cassano d’Adda, dove il fotografo-giornalista Stefano Dati ha invitato il Sindaco Roberto Maviglia che non sapeva nulla.
Alla sera Tommaso è stato festeggiato anche nella frazione di Cascine San Pietro dove risiede.
Sul sito del Comune è stato messo:  Mapelli Tommaso oro mondiale

A soli 17 anni il giovane cassanese Tommaso Mapelli è oro olimpico nel campionato mondiale di Canoa in Austria nella categoria c1 junior. L’Amministrazione comunale è particolarmente orgogliosa del risultato raggiunto che conferma la forte vocazione della città per lo sport.
data pubblicazione: 31/07/2017, ore 8.36

Purtroppo ho saputo solo lunedì mattina in piazza Garibaldi della vittoria di Tommaso; ho visto il video della festa su “Treviglio TV” ed ho letto in internet sulla “Gazzetta dell’Adda” l’annuncio con la seguente foto:

Su “Il Giorno” c’è l’articolo proprio sotto la foto dell’allenatore di calcio cassanese della “Giana” Cesare Albè( avevo organizzato la serata https://cassanodadda.wordpress.com/2015/01/04/cassano-dadda-in-goal-stupenda-serata-sul-calcio-cassanese-senza-cartellini-giallo-eo-rosso/).

Come ex Assessore allo Sport( dall’8 giugno 2011 sino al 14 luglio 2015) affermo tranquillamente che lo Sport cassanese è in affanno per colpa di questa amministrazione comunale.
Il Centro Sportivo è quasi abbandonato a se stesso col Custode in malattia( sostituito parzialmente da un collega) e la pulizia dei bagni pubblici viene fatta in questo periodo solo 2 giorni alla settimana( martedì e venerdì mattina) e si vede:

Sabato sulla “Gazzetta dell’Adda” c’era il seguente articolo:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’Assessore Arianna Moreschi si è dimenticata di dire che il palazzetto sarà dato in gestione per ben 25 anni, mentre il bocciodromo sparirà senza dare un’alternativa ai cassanesi che si stanno recando ad Inzago od a Pozzo d’Adda.
A settembre 2014 avevo organizzato con la “Croce dell’Adda” i corsi per l’uso dei defibrillatori che sono stati installati dal mio ex Consigliere comunale Luigi Cerrato con la mia consulenza in quanto conosco bene le palestre comunali cassanesi; il corso di aggiornamento doveva essere fatto 2 anni dopo, ma quest’anno ho anche scoperto che hanno installato all’ingresso di “SpazioCittà” una teca vuota mentre in biblioteca c’è un defibrillatore:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nella riunione in Comune del 24 luglio per organizzare la “Festa patronale” ho chiesto se la pesca alla trota nella fontana si farà? Mi hanno risposto che non hanno deciso perchè non c’era il numero legale in Giunta.
Alla mia ex società TREVICASS Ginnastica sembrava che ci fosse un maggior l’utilizzo della palestra di corso Europa, anche il lunedì oltre al mercoledì ed il sabato, ma lunedì sera l’Assessora si è scusata del disguido perchè la pallacanestro non accetta la riduzione in quanto il palazzetto non sarà agibile per settembre.
Concludo con un’ultima considerazione: <<Sembra che lo Sport a Cassano d’Adda si sia bloccato con l’arrivo della tappa del Giro d’Italia in onore di Gianni Motta( anche se non si conosce ancora il bilancio definitivo), sono felicissimo della vittoria mondiale di Tommaso e spero che molto presto venga pubblicamente festeggiato come gli altri campioni sportivi cassanesi, ma voglio ricordare al Sindaco ed Assessora che gli sportivi stanno aspettando ancora la premiazione delle eccellenze del 2016.>>

 

Ieri sera si è tenuto il Consiglio comunale con assenti: Chiara Ripamonti( PD), Marco Crippa( Forza Italia), Mario Cerri e Andrea Moretti( Lega); erano presenti gli Assessori Vittorio Caglio, Aristide Caramelli, Simona Merisi e Arianna Moreschi.

Purtroppo sul sito del Comune manca l’ordine del giorno:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La Consigliera Francesca Moroni chiede la parola: sui giornali e sui social hanno scritto di me sul Parco Adda Nord, sono stata assunta nel 2014, ho vinto due concorsi pubblici, ringrazio il Presidente Agostino Agostinelli che mi ha apprezzato come funzionaria.
Mario Lomini: a nome della cittadinanza siamo solidali con la Moroni.                                                                                             1) – Presidente del Consiglio Luigi Cerrato: 11 favorevoli mentre la Lega era assente nel consiglio precedente.
2) – Sindaco Roberto Maviglia: assumeremo una nuova dipendente al posto di una nuova maternità.
– Mario Albè: ci sono spostamenti di fondi dai Servizi Sociali e dalla Scuola.
3) – Sindaco: equilibrio di bilancio che la legge ha anticipato da novembre a fine luglio. 335.000 € per materiali per i lavori degli operai, 85.000 per incarichi di studio di via Veneto e delle piazze in attesa della Tangenziale, Enel Sole, 124.000 per assistenza ai minori stranieri, 15.000 per anziani in altre case di riposo, 41.000 (dare ed avere) morosità incolpevole, dalla Cultura ai Servizi Sociali, 130.000 nei parchi giochi, incasso delle multe per la sicurezza delle strade, manutenzione strade e marciapiedi, cartellonistica turistica.

 Non si riesce a capire coi + e – il risultato finale

– Roberto Cantù: lo Stato non aiuta i Comuni.
– Elena Bornaghi: questa è la IV^ approvazione, ma quali erano la II^e la III^?
– Sindaco: l’ufficio Ragioneria le avrà fatte.
– Bornaghi: è un campanello d’allarme, i bisogni dei cittadini non saranno soddisfatti? La Prefettura ci ha affidato dei minori. Guardiamo le piccole cose, ma non ci accorgiamo del fuoco.
– Sindaco: situazione florida del Comune, c’è pareggio del bilancio di competenza, i soldi devono ancora essere spesi; è il Tribunale dei minori e non la Prefettura.
– Bornaghi: se il livello d’indebitamento è molto basso vuol dire che si fa poco, non sono tranquilla perchè molti lavori sono fermi.
– Lorenzo Colombo: la manutenzione delle strade e dei marciapiedi non è stata fatta da anni.
– Giacomo Forcella: Cassano è un comune virtuoso.
– Sindaco: nel 2013 la spesa del comune era inferiore alla media del 12%.
( 10 Sì e 3 No)  (Immediata esecutività: 10 Sì e 3 No)
4) – Caglio: 250.000 €, ma ma purtroppo non ci sono entrate per oneri di urbanizzazione ed alienazioni.
– Bornaghi: via Leonardo da Vinci è nel piano delle opere finanziate dalle alienazioni.
– Caglio: è stata divisa in lotti.
– Albè: le entrate difficilmente arrivano, ma il decoro serve; ci sono opere non completate come la bretellina.
– Forcella: non si devono dare informazioni generiche.
– Bornaghi: ci sono delle priorità come la via Leonardo da Vinci che è pericolosa in quanto cadono le persone; perchè non ci sono entrate?
– Sindaco: nel 2011 abbiamo iniziato il corso Europa dalla stazione sino a Groppello.
– Caglio: decidono i tecnici anche sui temi della sicurezza.
(  10 Sì e 3 astenuti)
5) – Caglio: per il terreno vicino all’Auditorium vi sono state 3 aste deserte, abbiamo revocato il piano attuativo e col PGT è lievitato il valore e c’è anche una piccola variazione a Groppello.
– Albè: l’Auditorium nel 2014, nel 2015 3 aste deserte, nel 2017 la manifestazione d’interesse, aumento dei parcheggi che sono pochi per l’Auditorium; nel PGT cosa varierà?
– Caglio: abbiamo sbagliato perchè non abbiamo la sfera di cristallo, ma i parcheggi si recuperano nel parcheggio dell’edicola o nel giardinetto, oppure in via generale della Chiesa.
– Moroni: la variante al PGT verrà discussa in Consiglio comunale.
– Bornaghi: capisco la voglia di vendere, ma l’Auditorium è impattante e costruire lì delle case si possono svalutare.
– Forcella: se quest’area non verrà venduta ci farà sorgere il dubbio se costruire?
(  10 Sì, 2 No e 3 astenuta Sabrina Mapelli)
6) – Caglio: è un lotto del 2002.
(  11 Sì con Bornaghi e 2 astenuti)
7) – Aristide Caramelli: per il POFIT la commissione consigliare per la mensa, trasporto studiato col PIM, qualità gradevole con spreco alimentare( tortellini al ragù), pre e post scuola. Progetto A per accompagnamento sui bus. Disabilità con equipe di lavoro. Niente borse di studio e riduzione del contributo alle scuole private.
– Sabrina: speriamo che restino invariate le tariffe per i bus.
– Bornaghi: c’è stata molta distrazione tra i consiglieri mentre relazionava l’Assessore( lo posso dire come maestra); ci sono troppi stranieri in alcune scuole( Cristo Risorto, Cascine San Pietro e Quintino di Vona), ma dovrebbero essere distribuiti equamente nelle scuole; costi troppo alti per il trasporto; pre e post scuola recupera il 77%; la Gemeaz dovrebbe recuperare la morosità, ma gli utenti morosi si rivolgono al Comune; occorre combattere lo spreco alimentare; vorrei capire come mai l’efficientamento energetico non vede una diminuizione delle utenze.
– Marina Coppo: abbiamo lavorato come gruppo del PD; occorre prevenire il disagio.
– Giulia Bertini: va bene la collaborazione tra uffici Scuola e Servizi Sociali.
– Lorenzo Colombo: 2 € al pasto è poco per i redditi sotto i 6.000 di ISEE, ma 5 per oltre i 18.000 non è molto; Quintino di Vona ha tanti stranieri perchè in via Leonardo da Vinci abitano molti stranieri ed occorre evitare il ghetto.
– Forcella: c’è l’impressione che la gestione sia critica; investiamo con scuole nuove. C’è una carenza di comunicazione verso le famiglie; non serve guardare i 5 o 10 minuti di strada che fanno a piedi; 30% di stranieri corrispondono a 300 studenti che sono una scuola; Cascine San Pietro deve avere uno sviluppo urbanistico per salvare la scuola; lo spreco alimentare è diseducativo per i bambini.
– Caramelli: ci sarà un aumento ISTAT minimo di 0,5 centesimi.
– Sindaco: i pannelli sono del 2013.
– Bornaghi: in Quintino di Vona c’è spreco di calore.
( Unanimità)
8) – Coppo: sono Vice presidente della Commissione Mensa in quanto manca il Presidente e la minoranza non ha accettato; con Pietro Zanaboni, Claudia Mapelli ed Elena Bornaghi abbiamo redatto il verbale dopo la visita che ha trovato tutto in ordine.
– Claudia: tutto a posto.
– Albè: ho rinunciato alla mia nomina a maggio perchè c’era la scuola in chiusura, ma ho chiesto la riunione a settembre coll’inizio della scuola.
9) – Coppo: faccio un emendamento uscito in maggioranza.
– Bornaghi: non era opportuno un capitolato?
( Unanimità)
– Forcella: non era meglio la concessione al posto dell’affidamento? La Scuola Civica di Musica deve essere messa nell’Auditorium per risparmiare l’affitto da pagare al Liceo.
– Albè: concordo con Forcella.
– Sindaco: il progetto è stato modificato per mettere la Scuola Civica di Musica; non si ripaga un edificio pubblico con manifestazioni pubbliche.
– Bornaghi: ho votato Sì per l’emendamento, ma voterò contro.
– Albè: votiamo Sì  perchè fiduciosi dell’impegno del Sindaco.
(  12 Sì con Lega e Bornaghi astenuta) (Immediata esecutività: 12 Sì con Lega e Bornaghi astenuta)
10) – Sindaco: la Fondazione CARIPLO finanzia i comuni.
-Albè: la CARIPLO non può fare il progetto.
– Sindaco: ESCO per la scuola media e per la piscina per l’efficientamento energetico.
– Bornaghi: sono due interventi dell’ing. Garotta?
– Sindaco: no, per la piscina è un’altra cosa; la Corte dei Conti ci ha fatto delle osservazioni.
(  10 Sì con Bornaghi e 2 No)
11) – Segretario Giovannino Palma: è un controllo a posteriori con estrazione a campione.
– Forcella: dipendenti più produttivi anche se mi fido della relazione.
– Sindaco: da aggiudicazione di spesa senza l’impegno perchè passata dal funzionario la determina.
12) – Albè legge la richiesta della Lega per il Referendum regionale in ottobre.
– Colombo: Maroni fa campagna elettorale.
– Sindaco: articolo 116, voterò Sì mentre Maroni doveva farlo appena eletto.
Lomini: Sindaco non faccia campagna elettorale!
– Bornaghi: è previsto per legge.
– Roberto Cantù: voteremo contro.
– Forcella: nel PD ci sono favorevoli al Sì, c’è lo spreco di soldi, voteremo contro.
– Cerrato: la politica viene meno al suo compito e voterò contro.
-Albè: è una scelta di Maroni, ma è una consultazione popolare.
(  2 Sì, 10 No e 1 astenuta Bornaghi)
13) – Sabrina: semaforo in corso Europa.
– Caglio: c’è il parere negativo della Polizia Locale.
– Bornaghi: perchè se ne parla se c’è il parere negativo?
– Segretario: non si può violare la legge.
( Ritirata la mozione)
14) – Sabrina: profughi a Cassano d’Adda.
– Moreschi: ha firmato il Vice Sindaco perchè il Sindaco era impegnato altrove.
Angelo Colombo: era in vacanza a Cuba!
– Moreschi: adesso ci sono 19 profughi: 6 LPK, 4 la parrocchia e 4 minori, ma 5 arriveranno a settembre; sono accreditati LPK e Padri Somaschi, 26 arriveranno entro il 31 dicembre 2018 e pertanto saranno 45 anzichè 51 come da accordo col Prefetto.

16) – Bornaghi: è prevista l’apertura al pubblico dell’Auditorium per la festa del paese; oggi l’hanno visto in diversi mentre noi Consiglieri non l’abbiamo ancora visto.
– Caglio: gli uffici stanno lavorando, la visita dei Consiglieri comunali a breve.
– Bornaghi: somme spese e lavori completati?
– Caglio: inauguriamo, ma ci sono parti incomplete.
17) – Bornaghi: c’è stata rivalsa sulle società che dovevano distribuire le tasse? Il 16 giugno il servizio è stato affidato all’Irisco, ma era il giorno di scadenza del pagamento.
– Sindaco: nel 2017 597 lettere non sono state recapitate, ma possono ancora arrivare; si cambierà ditta per dicembre.
– Bornaghi: non sono tanto soddisfatta, ma non sono soddisfatta per il servizio.
18) – Bornaghi: i Consiglieri comunali non sono stati informati come sul numero dei profughi; tangenziale col ponte sul fiume col pilone con problemi, bretellina con illuminazione dichiarata dal Vice Sindaco; le piante sono morte e per un Verde è grave.
– Sindaco: c’è difficoltà a chiudere il bilancio e non c’è default, mancano 50 milioni di € e stiamo parlando col Governo, ma la Regione ci deve dei soldi. L’opera è in corso coi soldi in cassa. I lavori del ponte sono in corso, abbiamo cambiato la ditta ed il pilone risponde alle caratteristiche; lavori prima delle piene; la bretellina è da collaudare; entro fine anno affideremo l’appalto. L’Assessore Sorte ci ha convocati settimana prossima in Regiome.
– Bornaghi: occorre svegliare anche l’Assessore Censi di Milano Città Metropolitana che non ha risposto alle mie due richieste di documenti.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Lomini va dalla Moroni per esprimerle a nome della cittadinanza solidarietà a lei ed alla sua famiglia. 

Il 4 maggio 2016 il mio ex collega Assessore Andrea Gaiardelli ha condiviso la foto di Cassano Etica Ecologista su Facebook nella pagina della lista civica:
Domani sera 5 maggio ore 21 presso il centro civico di via Dante, la lista civica Cassano Etica Ecologista presenta i suoi candidati al Consiglio comunale. A queste persone, capaci e appassionate ma senza interessi di tornaconto personale, auguro di amministrare Cassano anche nei prossimi cinque anni.

Il giorno dopo ho commentato: Andrea, almeno 6 hanno un tornaconto!
Andrea mi ha risposto: 
Per favore, non buttare fango sulle persone. Se hai delle accuse, sii esplicito e prenditi le querele del caso se dici il falso. 

Angelo Colombo
Angelo Colombo Non butto fango sulle persone, ma alcuni hanno lavorato per il Comune. Tu quando comincerai a lavorare per il Comune?
Ho scritto poi sui miei blog:
Si sapeva che in maggioranza c’erano dei grossi problemi tra le tre forze( PD, Etica e Sinistra per Cassano) non solo per il processo a Lodi del Vice Sindaco Vittorio Caglio che è stato rinviato a metà gennaio prossimo; confermo quanto è stato riportato su “Il Giorno” e non quanto ha dichiarato Caglio sulla “Gazzetta dell’Adda”, in quanto ero l’unico cassanese presente in aula ad ascoltare la deposizione del Comandante dei Vigili Flavio Rossio.
A fine giugno hanno consegnato l’informatore comunale “InComune” dopo un anno di silenzio in quanto l’ultimo riguardava la tappa cassanese del “Giro d’Italia” che non si è ancora saputo il costo effettivo per il Comune dopo la bugia del contributo di A2A per 65.000 €; il libro dei sogni dove tutto verrà fatto nel 2018 è privo degli interventi dei gruppi della Lega perchè Mario Albè era in vacanza e dell’Etica( ex Verdi).
Girano delle voci sulle dimissioni della Consigliera Giulia Bertini, ma il Sindaco non vorrebbe che subentrasse l’architetta Chiara Cerea che ha lavorato col Comune ed è diventata relatrice dei ILINX che domenica scorsa hanno organizzato all’isola Borromeo “HABITAT”  prendendo dal Comune 3.500 €.
Ieri sul “Corriere della Sera” si parla della Consigliera Francesca Moroni:
Si sapeva che il Parco Adda Nord avesse dei problemi, ma questo è gravissimo non solo perchè avevo scritto il 19/1/2013(  ), ma perchè proprio giovedì pomeriggio la moglie di Minei( accompagnata dalla Moroni) ha presentato in Comune un progetto “Cassano d’Adda Città alla pari Un piano di accessibilità per tutti” sia per anziani, bambini e disabili in carrozzina.
Il Sindaco Roberto Maviglia ha dichiarato su “Il Giorno” che ha sistemato i giochi nei parchetti pubblici ed il cimitero, ma i giochi sono pericolosi per i bambini ed il cimitero affidato alle cooperative“La Goccia”( la mamma della Consigliera etica Mapelli è la Presidente) ed “Il Ponte” fa perdere al Comune molti soldi. Maviglia avrebbe incontrato il Sindaco di Bergamo Gori e si candiderà nella sua lista alle regionali dell’anno prossimo,  sperando d’essere eletto dovrà dimettersi da Sindaco e si libererà finalmente del gravoso problema della città di Cassano d’Adda e dei Cassanesi.

Lunedì pomeriggio si è conclusa la meticolosa preparazione della lista civica “Cassano Obiettivo Comune” con la Consigliera comunale Elena Bornaghi per affrontare il Consiglio comunale sul Bilancio 2016 che si è tenuto in serata.
Un mese fa era iniziata la storia con la convocazione della riunione dei Capigruppo, senza la partecipazione della minoranza perchè era già stato fissato il Consiglio in quanto l’aveva richiesto il Prefetto per la scadenza non rispettata del 30 aprile; nel Consiglio del 30 maggio i consiglieri di minoranza, dopo un acceso dibattito hanno abbandonato l’aula e la maggioranza ha fissato la data del nuovo consiglio.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Assenti: Francesca Moroni ed i 4 della Lega.  Vice Segretario comunale Angelo Guarneri

1) Approvazione verbali delle deliberazioni adottate nella seduta consiliare del 30 maggio 2017. – Bornaghi: nella trascrizione del verbale c’è l’emendamento depennato dalla relazione. – Presidente Luigi Cerrato: ho rettificato col Segretario.
( 10 favorevoli e 2 astenuti: Elena Bornaghi e Marco Crippa)

2) Approvazione del rendiconto della gestione per l’esercizio 2016. – Presidente: passo ora la parola al Sindaco. – Crippa:  leggo prima di abbandonare l’aula; percorso travagliato del rendiconto; è imbarazzante, ma il ritardo rientra nella nuova proroga; Forza Italia evidenzia la mancanza del senso di responsabilità di questa maggioranza e c’è la diffida prefettizia. Buona continuazione. – Sindaco Roberto Maviglia: ci sono anche altri comuni nelle nostre stesse condizioni; non è la prima volta che succede a Cassano, nel 2007 e 2008 con Forza Italia  in maggioranza; la minoranza ha saltato la conferenza dei Capigruppo dove abbiamo deciso di chiedere al Prefetto una proroga dei termini di 20 giorni. – Bornaghi: chiedo un aumento del mio tempo a disposizione in quanto l’argomento è importante e sono rimasta da sola come minoranza; pongo al Sindaco due domande prima del mio intervento: piano delle alienazioni ed oneri di urbanizzazione? – Sindaco: va apprezzata la presenza della Consigliera; il piano delle alienazioni viene fatto prima del bilancio e gli oneri di urbanizzazione devono essere inseriti anche se non si incasseranno. – Bornaghi: nella relazione dei Revisori dei Conti ci sono dei refusi forse per il poco tempo avuto; il Sindaco ricordava 2007 e 2008 oltre agli altri comuni, ma occorre restare sul pezzo. Segnali per tutti ci sono nei residui attivi e nel piano delle alienazioni; è un piccolo campanello d’allarme. Perchè il fondo cassa è diminuito? C’era il patto di stabilità, ma sono stati spesi 8 milioni. La bonifica del terreno sotto la Tangenziale quando ci verrà rimborsato? E’ arrivato il rilievo della Corte dei Conti con gli sprechi. Sindaco lei è in Città Metropolitana che rischia il “default” per € 70 milioni e la nostra Tangenziale che rischio corre? Il recupero dell’evasione fiscale va bene, ma aumenterà il recupero nei prossimi anni? Le multe sono aumentate, ma vengono incassate alla fine? I Revisori dei Conti hanno precisato: attenti alle entrate aleatorie e sui debiti fuori bilancio servono delle relazioni dettagliate dei funzionari comunali. Il bilancio del comune se fosse quello di un’impresa sarebbe in perdita. Avanzo di cassa di 1 milione? Servirebbe la Commissione consigliare per il bilancio come l’approvazione dello Statuto. In un anno: opere ferme come l’Auditorium, commissione A2A( dove abbiamo già segnalato un nominativo come minoranza), il commercio è in asfissia, Prefetto e Corte dei Conti ci hanno ripreso. Mi rivolgo ai consiglieri di maggioranza. – Sindaco: proietto delle slides per illustrarvi il rendiconto.

( mi accorgo che su alcune slides c’era scritto bilancio 2014 anzichè 2016, avviso i 9 simpatizzanti ed Elena)
– Lorenzo Colombo: Sindaco c’erano slides con l’anno sbagliato. La Corte dei Conti si riferisce al 2013 e 2014. Nel 2016 abbiamo deciso per il cimitero e per le tasse(TASI ed IMU). Siamo soddisfatti. In questi giorni è arrivata la TARI, le utenze vanno ridotte, bene l’installazione dei pannelli fotovoltaici e la sistemazione dell’illuminazione pubblica. – Sindaco. si potrebbe anticipare la TARI, la Casa di Riposo è onerosa per il Comune anche se l’abbiamo esternalizzata come l’asilo ed altri servizi, l’illuminazione pubblica ci ha fatto risparmiare l’anno scorso 60.000 €; scuola media efficcientata, parchetti giochi sistemati con gli avanzi. – Giacomo Forcella: abbiamo risanato l’eredità pesante degli anni scorsi; nel DUP abbiamo coniugato finanziamento e realizzazione dell’opera( la bretellina doveva essere fatta dopo la sistemazione della piscina, mentre l’Auditorium non è ancora terminato);  per le commissioni aspettiamo le minoranze. – Bornaghi: abbiamo riportato le informazioni al Presidente. – Presidente: sono arrivate le ulteriori informazioni della minoranza, ma c’era l’urgenza del bilancio ed a settembre approveremo. – Bornaghi: a Lorenzo dico che ho studiato sia il bilancio preventivo che consuntivo; concordo con Forcella sul risparmio come per la bretellina. Non parteciperò alla votazione. – Sindaco: i Revisori dei Conti ci hanno fatto delle osservazioni; 11 milioni per il fondo cassa, ma non spendibili perchè destinati ad opere specifiche; le multe non venivano accertate negli anni scorsi, ma adessso Vigili e Contabilità collaborano; vengono multati chi passa col rosso creando rischio d’incidenti stradali in corso Europa. Sono sempre disponibile in Comune e Forcella ha ragione sui ritardi. Ho parlato della Tangenziale con la Ragioneria di Città Metropolitana per sistemare gli arretrati; la situazione è molto critica per il bilancio preventivo 2017 con circa 50-60 milioni che deve saldare lo Stato, ma Gentiloni ha comunicato la disponibilità del Governo. – Bornaghi: pongo un quesito in quanto la Consigliera Claudia Mapelli, figlia della Presidente della cooperativa “La Goccia” che lavora col Comune se possa votare il bilancio; in via prudenziale è meglio che partecipi o meno? – Presidente: spetta alla Consigliera comunale decidere. – Segretario: spetta alla Consigliera decidere.

( dopo un attimo di panico la Consigliera parlotta con la vicina Moroni e vota alzando la manina)

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

( 11 favorevoli ed immediata eseguibilità con Bornaghi assente)

3) Approvazione modifica statutaria dello statuto della società partecipata CEM  Ambiente S.p.A. in attuazione delle disposizioni del D.Lges. n. 175/2016 ed ulteriori modifiche. (questo punto è stato integrato a seguito della.Conferenza dei Capigruppo del 13 giugno 2017) – Sindaco: si devono effettuare modifiche previste dalla legge e c’è un grande pasticcio come l’Amministratore Unico. – Colombo: quanti comuni l’hanno già approvato? – Sindaco: molti. – Forcella: serve uno scambio di informazioni come servizio buono o cattivo? Che guadagno ha un Comune come il nostro? Mi fido del Sindaco. – Bornaghi: mi asterrò dalla votazione e come Forcella evidenzio che in questo anno non ho avuto una rendicontazione; per la fusione con BEA ho dei dubbi?
( 11 favorevoli ed immediata eseguibilità con Bornaghi astenuta)

4) Interrogazione a risposta orale in Consiglio comunale in merito all’iter procedurale per la presentazione mal rendiconto 2016. – Bornaghi: l’iter procedurale con tanta confusione e col possibile arrivo del “Commiss ario ad acta”. – Sindaco: mi tolgo qualche sassolino.  Il software non ha riconosciuto i dati inseriti dai dipendenti comunali; la responsabilità è mia come Assessore al bilancio per la mancata risposta. E’ un errore: mio come politico e del Segretario col Responsabile dell’Ufficio. La >Prefettura doveva avvisare i consiglieri comunali e non solo il Sindaco. E’ corretta l’approvazione odierna da 20 a 50 giorni. Non esiste l’avvallo del Prefetto. – Bornaghi: sono soddisfatta della disponibilità del Sindaco. la comunicazione manca in Consiglio comunale. E’ stato un gran pasticcio.

Ieri mattina una mamma cassanese mi ha telefonato chiedendomi se ero a conoscenza che al Pignone ci fosse un’area privata, in quanto suo figlio con alcuni amici si erano accampati per la notte tra Pasqua e la Festa dell’Angelo per avere il posto sicuro per fare il barbacue, siccome sono stati sloggiati dal proprietario mi ha chiesto informazioni in merito; le ho risposto che Laurent Colombo è proprietario di un’area che ha comprato.
Nel pomeriggio mi sono recato in bicicletta al Pignone per vedere i festeggianti; purtroppo il bar “Buco” a Groppello era chiuso; anche sulla parte opposta dell’Adda sotto il comune di Fara Gera d’Adda(BG) c’erano macchine ovunque, anche nei prati; vicino all’area protetta cassanese c’era una processione di gitanti che s’imboscavano per fare i propri bisogni in quanto d’estate si entra in acqua per alleggerirsi.

Post scriptum: spero che per le prossime tre festività di fine mese e per l’estate i due Comuni( Cassano e Fara) facciano pagare una quota minima ai festaioli anche per il parcheggio delle auto sia per il costo del recupero della spazzatura, ma soprattutto che vengano affittati i bagni chimici.