Feeds:
Articoli
Commenti

Riporto le fotografie perchè purtroppo sull’altro blog ho esaurito lo spazio nel post https://cassanodadda.wordpress.com/2019/05/18/gruppo-di-cassanocammina-in-gita-a-monte-isola-sul-lago-diseo/

Annunci

Nel 2006 mi sono candidato a Sindaco col motto “TANGENZIALE SUBITO!!!” e nel 2010 sono salito sulla ruspa che stava lavorando lungo il fiume Adda per la Tangenziale; a fine 2016 hanno appeso un lenzuolo con scritte sulla Tangenziale.
Domani mattina purtroppo non posso partecipare ad una riunione al Park Hotel di Cassano con un “esperto di Bre.Be.Mi.” Mauro Parolini!
La Tangenziale cassanese è ancora ferma per colpa della Vice Sindaca di “Milano Città Metropolitana” Arianna Censi che invece di impegnarsi come promesso nel Consiglio comunale cassanese del dicembre scorso, pensa ai lenzuoli da installare domani pomeriggio a Milano contro Salvini
.

Il Ministro “leghista” Matteo Salvini mi ha anticipato a Zingonia salendo sulla ruspa per abbattere le 3 torri che ho visto anch’io ieri pomeriggio.

Post scriptum: speriamo che dopo le elezioni europee riaprano il cantiere della Bretellina e facciano il bando per ultimare la nostra Tangenziale cassanese, come richiesto mercoledì sera da alcuni Consiglieri di opposizione e di maggioranza ( Elena Bornaghi di “Cassano Obiettivo Comune”, Roberto Cantù “Etica”, Lorenzo Colombo “PD” e Giacomo Forcella “Sinistra”) al Sindaco Roberto Maviglia che è delegato in “Milano Città Metropolitana”!

Settimana scorsa al Mercato c’erano Lega, PD, Sinistra e Fratelli d’Italia, ma oggi non c’era la Lega.
Ho distribuito i santini del M5S che mi hanno dato i 3 candidati che ho incontrato sabato scorso ad Inzago: l’Europarlamentare Eleonora Evi, Cristian Di Feo ed Andrea Togno.


Post scriptum: Forza Italia è sparita a Cassano, forse perchè il Segretario ha fatto praticantato nello studio milanese di Ugliola che è ancora inguaiato nella nuova Tangentopoli milanese dopo aver inguaiato anche Cassano d’Adda con la sua Tangentopoli; sarà colpa di Ugliola “abbonato alle Tangentopoli” e “nullatenente” se ha fatto pagare solo ai 2 “ex leghisti” con 200.000 € ciascuno al Comune?

Ieri sera Consiglio comunale con l’appello del Segretario comunale Fabrizio Brambilla con Mario Albè( Lega) assente giustificato ed Andrea Moretti non giustificato.
Il Presidente Luigi Cerrato( PD): Moretti mi ha scritto il 3 maggio che non appartiene alla Lega Nord ma al Gruppo Misto avendo aderito al “Grande Nord”; siccome il nuovo Regolamento entrerà in funzione il 19 maggio resterà dissociato sino a tale data e poi sarà Capogruppo, ma non del “Grande Nord” che non era presente alle elezioni scorse.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA


Purtroppo sul sito comunale ci sono solo 2 punti all’ordine del giorno:
1. Surroga consigliere comunale dimissionario sig.ra Francesca Moroni. – Presidente: c’è qualche incompatibilità per Merita Prendi? – Sindaco Roberto Maviglia: ringrazio la dimissionaria Francesca Moroni( Etica) e la neo-Consigliera Merita Prendi italiana di origine albanese. – Elena Bornaghi( Cassano Obiettivo Comune): Merita Prendi si è dimessa dal Comitato di indirizzo e controllo nella Residenza Sanitaria Assistenziale “Belvedere”? – Segretario: il Consiglio comunale ha deliberato.

2. Adozione del regolamento edilizio comunale in conformità al D.G.R. 24 ottobre 2018 – n. XI/695 avente per oggetto “Recepimento dell’intesa tra il governo, le regioni e le autonomie locali, concernente
– Assessore Simona Merisi( Sinistra): il PGT è stato approvato nel 2013, ma nell’Amministrazione comunale precedente la Magistratura ha deliberato con condanne, quindi collaboriamo col P.I.M..
– Mario Cerri( Lega): parliamo del punto 2 o 3 o insieme? – Presidente: insieme.
– Merisi: non partivano gli interventi. Percorso trasparente con grande partecipazione, abbiamo inventato dei meccanismi con spostamento di volumetria. I privati non hanno fatto interventi perchè non economicamente sostenibili. Da area agricola “non strategica” recuperata altrove. I dipendenti hanno lavorato in equipe. Ben venute le osservazioni.

2. – Architetto comunale Francesca Ingrosso: il Regolamento Edilizio regionale è del 2018. – Giacomo Forcella( Sinistra): c’è forse un’altra scheda? Decoro urbano: proprietà comunale con infissi di colore diverso ed anche mancanti, sono stati multati? – Merisi: norme statali o regionali, ma se non ci sono quelle si applicano le comunali. – Presidente: dichiarazione di voto. – Bornaghi: è un atto dovuto, mi asterrò. – Lorenzo Colombo( PD): è una materia ostica.
( 11 Sì e 4 astenuti)

3. Adozione della variante n. 1 al Piano di Governo del Territorio (PGT) vigente. – Presidente: i parenti devono astenersi. – Ingrosso: incontri dal 2013 ad oggi tranne nel 2015, ridisegnato il Centro Storico, Ambiti di Trasformazione(AT) come Cinema Giardino in piazza con bar? Entro 2 anni come piazza Cavour con ristrutturazione e piazza pubblica-privata in via Mazzini. Piano delle Regole. Parco regionale Adda Nord. PTCP Vigente con rettifica alla scala comunale degli ambiti destinati all’attività agricola e Bilancio Ecologico. – Vittorio Tarantini( P.I.M.): Piano Urbano del Commercio( PUC) con sviluppo dei Centri Commerciali e riduzioni dei negozi di vicinato. – Sindaco Roberto Maviglia: grazie ai dipendenti, Assessore e P.I.M.. – Cerri: Amministrazione comunale meno etica ed ecologista, scuola Guarnazzola con piatti di plastica per lavastoviglie guasta. Consumo di territorio agricolo. Origine verde del nostro Sindaco, ma non a Cascine San Pietro. Casermetta dei Carabinieri e centro commerciale. Cinema Giardino in area agricola come piazza Cavour e via Mazzini. – Bornaghi: ho apprezzato il lavoro dei tecnici. Valutazione politica critica. Nel 2011 l’eredità, ma dopo 8 anni molti ambiti non sono partiti tranne il TE.CA.. Fallimento del PGT del 2011. Il territorio ha Centri commerciali in crisi per il “commercio on line” in concorrenza; commercio di vicinato nel centro storico come centro commerciale, ma non è partito nonostante il progetto dell’Architetto Riva. Tangenziale ancora ferma. Circa 2.000 persone in più con 10 milioni di € d’investimento, ma il verde costerà. Abbiamo bisogno di tutte queste case così costose con 10 anni di tempo per la realizzazione? Abbiamo un sacco di case vuote. In via Mantegazza guadagneranno i costruttori ed i proprietari dei terreni agricoli. Cascine San Pietro ha subito una devastazione per le Ferrovie e per la Bre.Be.Mi.. C’è una disistima per Cascine. Sabato in Comune sul Cinema Giardino sieti stati sul vago e generico. Insediamento occupazionale? Logistiche ed Amazzon nei paesi vicini. Si sconfessa il PGT con quelli non risolti. E’ un fallimento totale. Farete qualche realizzazione nell’ultimo anno. – Colombo: il PGT è stato approvato nel 2013. A Cascine i proprietari dei terreni edificabili chiedono la trasformazione d’ambito. Sindaco dai buone notizie sulla Tangenziale. Caserma come ad Inzago con soldi regionali. – Roberto Cantù( Etica): grazie per l’esposizione chiara; accetto le critiche della minoranza, ma le trovo eccessive. Rilancio della città con la conclusione della Tangenziale. Centro storico vivibile con città più appetibile. – Forcella: dibattito molto interessante, non mi riferisco alle precedenti Amministrazioni comunali. Condivido in parte quello detto dalla Bornaghi. PGT ereditato, ma abbiamo scelto il P.I.M.. Incremento demografico con difficoltà nei servizi. Compromessi con reale interesse pubblico. Tangenziale come argomento vitale; fallimento perchè non c’è autorevolezza politica. Il Sindaco ha detto che non sa quanto ripartirà. Il Linificio non possiamo sopportarlo. L’autorevolezza sì! In Consiglio comunale ci hanno raccontato la favola del traghetto. La situazione non si sblocca. Il compromesso sì. Cascine San Pietro per insediamento abitativo, ma non possiamo cambiare idea perchè il privato ha chiesto. Non è possibile accettare la proposta di trasferimento delle volumetrie sul terreno agricolo. Cinema Giardino senza edificabilità; scelta amministrativa di edificabilità; la scelta perchè non la sosteniamo come piazza Cavour e via Mazzini? Mi auguro che il privato faccia. Tutto trasferito in area agricola? Voterò a favore per risolvere una storia incancrenita. Se voglio vendere il mio terreno agricolo, perchè quello in fondo a via Mantegazza? Compromesso sì, ma il dubbio che ho se rimettiamo in discussione quello deciso. Sono 8 anni di amministrazione, ma il consuntivo per essere chiari e schietti. Servono idee più chiare per maggiori convincimenti. – Cerri: al Cinema Giardino non è stato fatto niente per l’eternit? Se non hai i soldi vendi. Bisogna impegnarsi. – Colombo: non so se c’è l’eternit? Si fa una denuncia. Non abbiamo “inventato niente” come ha detto l’Assessore. – Sindaco: Cascine non è partito e la Caserma non c’era più. Criticare le scelte con maggiore interlocuzione con la minoranza, ma sensa soluzioni e proposte. – Merisi: da 1.944 abitanti a 2.080. 155 di edilizia convenzionata nei piani attuativi. Cinema Giardino non da 800 metri cubi a 9.000. Preoccupazione di Forcella: sono 3 pezzi, ma solo 2 proprietari in via Mantegazza; abbiamo chiesto ai proprietari dei piani attuativi e non tutti hanno risposto. Non solo i Consiglieri comunali, ma anche gli operatori devono far scelte costruttive. – Forcella: permettetemi d’insistere sull’autorevolezza. Il messaggio che il privato lascia marcire e dopo sono a carico dei cittadini. Linee guida senza stravolgere. Noi Consiglieri comunali facciamo osservazioni, ma senza rompere le scatole. Speranza di risolvere i problemi. Speranza più solida. – Cerri: voteremo contro. – Bornaghi: non abbiamo centrato gli obiettivi, ho dubbi che la Variante riesca a rilanciare. Situazione degradata. Incancrenire come detto da Forcella. Centro storico oneroso ed i risultati? Tangenziale aperta con desertificazione del Centro storico. Sperequazione per alcuni operatori. Voterò contraria.
( 11 Sì e 4 No)


Post scriptum: mentre parlavano i tecnici sia il Sindaco che gli Assessori col Presidente erano distratti a chiacchierare o a smanettare sul cellulare!

Nel post del 19 aprile avevo scritto https://colomboangelo.wordpress.com/2019/04/19/sono-un-indovino-francesca-moroni-consigliera-delletica-si-e-dimessa-ma-chi-la-sostituira-in-consiglio-merita-prendi-o-nicolas-ceruti-di-ilinx-teatro-che-ha-preso-dal-2011-al-2017-la-somma-di/
Sabato scorso su “La Gazzetta dell’Adda” c’era il seguente articolo:


Pertanto questa sera il Consiglio comunale avrà soltanto 3 punti in discussione:
1. Dimissioni e surroga ancora nella lista del Sindaco “Cassano Etica Ecologista”.
2. Regolamento Edilizio regionale in quanto ogni Comune purtroppo ha il suo.
3. PGT irrealizzabile in 2 anni scarsi poichè in 8 anni non è stato fatto niente come nella frazione “penalizzata” di “Cascine San Pietro” ed il “recupero” del “Linificio” ancora fermo.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ieri pomeriggio ho aiutato durante la gara di Ginnastica Artistica organizzata dalla TREVICASS nella palestra “malconcia” per i bisogni fisiologici del pubblico in corso Europa a Cassano d’Adda:

Mi sono posizionato all’ingresso facendo sia il vigile che l’uscere, purtroppo nei 2 bagni pubblici in uno non si accende la luce da almeno 1 anno, mentre nell’altro che era rimasto per 2 anni al buio adesso non si chiude il chiavistello all’interno come nell’altro; purtroppo non c’erano abbastanza rotoli di carta igienica, nonostante ne fossero stati portati alcuni di scorta.
Il servizio luci è gestito da una ditta che ha vinto il bando comunale, ma le porte le potrebbero aggiustare gli operai del Comune.
Il servizio fotografico effettuato da un’Agenzia di Crema è stato molto apprezzato perchè specializzato e dotato di 4 monitors dove si potevano scegliere le foto ed acquistarle subito.

Post scriptum: la gara è stata organizzata benissimo ed occorre ringraziare tutte e tutti coloro che si sono impegnati prima, durante e dopo; il saggio di fine anno si farà nel Palazzetto-piscina cassanese nella serata di venerdì 7 giugno con una bellissima sorpresa:

Ieri mattina in piazza Maggiore ad Inzago il M5S(Movimento 5 Stelle) ha battuto gli altri partiti(Pd, Sinistra, Lega e FI) con 7 gazebi contro 5.
Mentre stavo terminando di montare il gazebo di Cassano d’Adda con Antonio Rizza, ho sentito dei giovani urlare ed erano gli studenti dell’istituro professionale Bellisario che protestavano contro la fame e stavano andando dal Sindaco leghista( ex Forza Italia) Andrea Fumagalli; in tarda mattinata il Sindaco ha raggiunto il gazebo leghista posizionato proprio di fianco a quello di FI.
Montati i 7 gazebi e preparato il server-audio con musica ed interventi del Vice Premier Luigi Di Maio, per il M5S ha introdotto il responsaile locale Mauro Zerboni che ha presentato l’Europarlamentare Eleonora Evi che si ricandida, poi la parlamentare Senatrice Alessandra Riccardi, poi il Consigliere regionale Luigi Piccirillo, poi gli altri 2 candidati Cristian Di Feo ed Andrea Togno, infine ha concluso il parlamentare Senatore Daniele Pesco.